22
Nov

CHI HA PAURA DELL'UOMO NERO

 

Novembre 2015 - Si avvicina il Natale e si torna tutti un pò bambini. "Sii più buona"  mi diceva la mamma, "sii caritatevole" mi ripeteva il Don. E io ci credevo e per un pò mi impegnavo anche.

L'albero, il presepe, le storie....

Eravamo bambini e le nonne ci raccontavano la favola dell'uomo nero, che per ogni capriccio o comportamento sbagliato - non finivi di mangiare o non andavi a letto subito - veniva e ti portava via.

I nostri sogni di bambini eravamo turbati da quell'uomo cattivo e malvagio, ma i bambini - si sa - sono anche curiosi. E indagando, e crescendo, alcuni di noi scoprirono la verità.

Scoprimmo non solo che l'uomo nero aveva i nostri stessi lineamenti, la nostra stessa solitudine, le stesse paure. Ma anche che era stato l'uomo bianco a intrufolarsi senza permesso in casa dell'uomo nero e, dopo essersi mangiato tutto quello che aveva trovato in casa sua, per nascondere le sue malefatte, ci aveva tenuti buoni con quella favoletta. 


Sembreranno ovvietà, ma la mia battaglia, senza armi e senza offese, e la mia consapevolezza di guardare sempre dietro la facciata, sono cominciate lì.

(di Agatha Orrico)