5
Feb

Quando Lennon incontrò Proust.

 

Pubblicato sulla Rivista Letteraria "Storie"

 

john-lennon-boarding-on-airplane

Lennon mentre si imbarca sul volo Parigi-Lione

 

*

 

Parigi 22 giugno ’65 - Sul primo volo mattutino Parigi-Lione si imbarcano John Lennon e il giovane giornalista francese Henry Pessar. Leggenda vuole che l'ambizioso free-lance (reduce da interviste importanti e fuori dagli schemi con Greta Garbo e Rudolf Nureyev), che dei Fab Four a stento conosceva le facce ma sapeva bene come procurarsi una buona storia, avesse ricevuto una “soffiata” di Paul McCartney qualche giorno prima circa la presenza del cantante su quella tratta.

La notte prima del volo Pessar era ancora in alto mare su quale taglio dare ad un eventuale articolo, quando ecco che il numero dell’Express sul comodino gli fornì l'idea giusta. Il giornale citava il "Questionario di Proust".

Nei salotti della Parigi di fine ‘800 era diffusa la particolare forma d’intrattenimento  esportata dall’Inghilterra vittoriana di rispondere a una serie di domande intime volte a conoscere i gusti e le aspirazioni personali. Il testo inglese intitolato An Album to Record Thoughts, Feelings, etc. era molto in voga all'epoca in cui Marcel Proust aveva circa 13 o 14 anni. Egli stesso compilò il questionario e le sue risposte furono ritrovate e pubblicate per la prima volta nel 1924. Da allora, pur non essendo una sua opera, ne prese il nome.

Ma torniamo al 22 giugno del 1965. Lennon viene avvicinato dal giornalista e si presta a rispondere a qualche domanda. L'ex Beatle compila senza grande convinzione il questionario ma una volta terminato decide di non consegnarlo, liquidandolo come "troppo difficile". Pessar riuscirà a riaverlo solo un anno più tardi sul volo Londra-Monaco. Ma questa è un'altra storia.

Un'immagine del fotografo che ebbe poi l'esclusiva del famoso servizio Bed-In

Un'immagine del fotografo che ebbe poi l'esclusiva del famoso servizio Bed-In

*

ECCO IL FAMOSO QUESTIONARIO:

 

1. Qual è per te il culmine della sofferenza?
Il caldo ai piedi

2. Dove ti piacerebbe vivere?
Qui

3. Qual è il tuo ideale di felicità terrena?
Ora + poi

4. Verso quali errori nutri maggior indulgenza?
I miei

5. Chi sono i tuoi eroi romanzeschi preferiti?
Io

6. Qual è il tuo personaggio storico preferito?
Io

7. Chi sono le tue eroine preferite della vita reale?
Io

8. Quali sono le tue eroine letterarie preferite?
Io

9. Chi è il tuo pittore preferito?
Io

10. Chi è il tuo musicista preferito?
Io

11. Qual è la qualità che preferisci in una donna?
Le tette

12. Qual è la qualità che preferisci in un uomo?
La carenza di tette

13. Qual è il tratto principale del tuo carattere?
Nessuno

14. Qual è la tua occupazione preferita?
Galleggiare

15. Chi avresti voluto essere?
Papà checchessia

16. Qual è il tratto dominante del tuo carattere?
Il soprannaturale

17. Che cosa apprezzi maggiormente nei tuoi amici?
L’ammirazione

18. Qual è il tuo principale difetto
L’odio

19. Qual è il tuo sogno di felicità?
Mutandine nere

20. Quale sarebbe, per te, la più grande disgrazia?
Perdere la mia verginità

21. Cosa vorresti essere?
Felice

22. Qual è il tuo colore preferito?
Arcobaleno

23. Qual è il tuo fiore preferito?
Dimenticato

24. Qual è il tuo uccello preferito?
Heckle

25. Qual è il tuo autore preferito in prosa?
Chi

26. Chi sono i tuoi eroi nella vita reale?
Adolf Churchill

27. Chi sono i tuoi poeti preferiti?
Io

28. Chi sono le tue eroine storiche?
Tennessee Ernie

29. Quali sono i tuoi nomi preferiti?
Dio. Gesù

30. Cosa detesti di più?
“     ”

31. Quali sono i personaggi storici che più disprezzi?
Tutti quanti

32. Qual è l’impresa militare che più suscita la tua ammirazione?
Nessuna in assoluto, spiacente

33. Qual è la riforma che più apprezzi?
Non l’hanno ancora varata

34. Quale dono di natura vorresti avere?
Volare

35. Come vorresti morire?
Folle ma quieto

36. Qual è il tuo stato d’animo attuale?
Leggero variabile

37. Qual è il tuo motto?
Io