8
Mar

JESSE OWENS E LUZ LONG.

e434cd75805b64cce711bc9267d3c571

*

OLIMPIADI DI BERLINO 1936: Jesse Owens (1913-1980) diventa il primo campione nero di velocità sotto il regime nazista del terzo Reich di Hitler. E' un'icona, il simbolo stesso dei Giochi Olimpici nel periodo della segregazione razziale.

 

Owens vince ben 4 medaglie d'oro: nei 100 metri (record mondiale), nei 200 metri (record olimpico), nel salto in lungo (record olimpico) e nella staffetta 4 x 100 (record mondiale). Bisognerà attendere 48 anni, a Los Angeles, per vedere un altro uomo, l'americano Carl Lewis, capace di ripetere l'impresa di Owens.

In questo contesto vi è un episodio che ha delle caratteristiche commoventi: Luz Long è l'atleta tedesco per cui Hitler stravede e su cui la Germania conta per la vittoria nella gara del salto in lungo e poter affermare la superiorità della razza ariana. Nel periodo che precede la gara vengono gettate le basi di quella che sarà una sincera amicizia tra l'atleta americano e il tedesco Long. Owens sbaglia due dei tre salti di qualificazione. Prima del terzo salto è proprio Long, che conosce bene la pedana, a suggerire a Owens di anticipare la battuta e permettergli così di superare la misura di qualifica. Dopo la conquista della medaglia d'oro di Owens, Long è il primo a congratularsi.

 

Negli anni seguenti i due si manterranno in contatto scrivendosi più volte. Negli anni della guerra Long è ufficiale dell'esercito tedesco: si trova in Italia quando riceve la notizia che la moglie ha dato alla luce suo figlio. Nell'occasione scrive a Owens una lunga lettera nella quale chiede all'amico di far sapere a suo figlio, in futuro, semmai gli fosse successo qualcosa, di quanto sia importante l'amicizia nella vita e di come essa sia possibile nonostante gli orrori e le divisioni che la guerra comporta. Long muore proprio di lì a poco, dopo essere stato gravemente ferito nella famigerata battaglia di Cassino. A guerra finita Owens impiegherà diverso tempo a rintracciare la famiglia dell'amico. Trascorsi diversi anni, Owens sarà presente al matrimonio del figlio di Long in qualità di ospite d'onore.