9
Dic

ELLA JOSEPHINE BAKER, ATTIVISTA NERA PER I DIRITTI UMANI.

girlpower-1-e1457524153229

 

 

*

 

ELLA JOSEPHINE BAKER, detta Jo, nasce nel 1903 a Norfolk, e cresce ascoltando le storie degli schiavi raccontatele dalla nonna materna, che era stata schiavizzata e frustata per aver rifiutato di sposare un uomo scelto per lei dal padrone. Cominciano in età scolare le prime rivolte contro le ingiustizie, che durano fino al conseguimento della laurea a 24 anni; età nella quale si trasferisce a New York. E' qui che ottiene la possibilità di lavorare come assistente di redazione per l'American West Indian News. Nel 1930 si unisce al progetto, sino a divenirne direttrice nazionale, di George Schuyler, giornalista nero anarchico che mirava a sviluppare il potere economico dei neri attraverso una pianificazione collettiva.

 

*

 

 

mlkeb1

La Baker durante un comizio con Martin Luther King

 

*

 

Da sempre incuriosita dalla storia afroamericana, la Baker riesce ben presto ad introdursi nell'ambiente culturale e politico di Harlem diventando una contestatrice ed una attivista in prima linea per i diritti umani. Famose le proteste contro l'invasione dell'Etiopia da parte dell'Italia e per la liberazione di un gruppo di giovani uomini neri accusati in Alabama di aver violentato due donne bianche.

La sua costante battaglia per la parità dei diritti colpì il mondo intero e fu di ispirazione per il moderno movimento dei diritti civili.