Brescia, 28/02/2016 – Arrivo a Brescia ieri notte tra vento, freddo, acqua incessante. Mi rifugio al Mister O, graziosissimo pub gestito dal simpatico Ruben. C’è un cantante, si chiama Andrea Van Cleef. La voce calda e baritonale si infiltra tra raffinati assoli di chitarra che scaldano immediatamente l’atmosfera e mi dimentico del freddo e della pioggia. Andrea canta canzoni sue- una più bella dell’altra – spaziando dal country al classic rock. Come per magia mi trovo in un universo parallelo dove Kobain, Jim Morrison e Johnny Cash si tengono a braccetto. Esco contenta dopo aver ascoltato uno tra i più talentuosi artisti che abbiamo in Italia.

 

 

Leggi anche la recensione su Alessandro Sipolo

 

This Post Has Been Viewed 39 Times


Agatha Orrico

Agatha Orrico è una freelancer formatasi professionalmente presso la storica rivista Storie Leconte di Roma. Ha collaborato negli anni con diverse testate giornalistiche tra le quali Il Fatto Quotidiano, Il Manifesto, The Post International, Left. Pubblica articoli di ricostruzione storica e reportage per la rivista cartacea L&S di Torino. E' traduttrice (inglese e tedesco), editing e correttrice bozze. E' portavoce del Collettivo Donne contro le Violenze.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.